Guadagnare con WhatsApp - GM Multimedia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Guadagnare con WhatsApp

Tablet & SmartPhone

Guadagnare con WhatsApp



Pay per click, affiliazioni, strategie di marketing: così trasformi le tue chat in denaro sonante

RACCOGLIERE IL MAGGIOR NUMERO DI CONTATTI
Per incrementare le opportunità di guadagno con WhatsApp, il primo e fondamentale passo è cercare di raggiungere con i nostri messaggi più persone possibili. L'obiettivo è avere a disposizione un archivio di contatti di qualità da trasformare in potenziali clienti da fidelizzare.
Purtroppo WhatsApp non offre funzionalità per raccomandare utenti o cercarli, e trovarli dipende da noi. Iniziare ad utilizzare WhatsApp a scopo di guadagno ha quindi senso solo per integrare relazioni già instaurate, dopo aver sviluppato una community abbastanza corposa negli altri canali online e offline. Partendo da zero è molto difficile anche promuovere lo stesso utilizzo del canale, e mandando messaggi a caso non si fa altro che disturbare le persone rischiando di essere bloccati. Possiamo comunque espandere la nostra potenziale audience condividendo il nostro numero di cellulare collegato a WhatsApp con tutti gli amici e colleghi che non fanno ancora parte della nostra community online.

RACCOGLIERE IL MAGGIOR NUMERO DI CONTATTI
       Per incrementare le opportunità di guadagno con WhatsApp, il primo e fondamentale passo è cercare di raggiungere con i nostri messaggi più persone possibili. L'obiettivo è avere a disposizione un archivio di contatti di qualità da trasformare in potenziali clienti da fidelizzare.
       Purtroppo WhatsApp non offre funzionalità per raccomandare utenti o cercarli, e trovarli dipende da noi. Iniziare ad utilizzare WhatsApp a scopo di guadagno ha quindi senso solo per integrare relazioni già instaurate, dopo aver sviluppato una community abbastanza corposa negli altri canali online e offline. Partendo da zero è molto difficile anche promuovere lo stesso utilizzo del canale, e mandando messaggi a caso non si fa altro che disturbare le persone rischiando di essere bloccati. Possiamo comunque espandere la nostra potenziale audience condividendo il nostro numero di cellulare collegato a WhatsApp con tutti gli amici e colleghi che non fanno ancora parte della nostra community online.

AUMENTARE l CONTATTI WHATSAPP CON FACEBOOK
         Il modo migliore per informare le persone di essere su WhatsApp è attrarle utilizzando altri servizi social su cui abbiamo un account. Per esempio possiamo farlo da Facebook, indirizzando i visitatori al nostro profilo WhatsApp con la proposta di offerte speciali e altri contenuti che possono ottenere solo entrando in contatto con noi sull'app con il callout verde
.
         Se siamo titolari di una pagina o un profilo su Facebook, possiamo sfruttarne l'impatto social per aumentare la lista di contatti WhatsApp cui inviare messaggi e offerte riservate. In tal modo possiamo anche incrementare le vendite. Il trucco è pubblicare sulla pagina Facebook un messaggio con contenuto testuale accattivante, immagini o video, che spieghi ai visitatori i passi che devono fare per iscriversi alla nostra lista e l'offerta esclusiva che otterranno in cambio dei dati che ci forniscono. Non dobbiamo però sembrare insistenti o vincolanti ai nostri potenziali clienti e quindi è importante far capire loro che possono uscire dalla lista in qualsiasi momento, semplicemente cancellando il nostro numero dalla rubrica.

COSA SONO LE AFFILIAZIONI
         Se siamo titolari di un blog o di un sito (professionale e ben costruito) possiamo guadagnare online discrete somme utilizzando WhatsApp in un programma di affiliazione. Affiliarsi significa scegliere di sponsorizzare tramite campagne marketing i prodotti di un certo brand o azienda, che riconoscono una percentuale su ogni vendita che si riesce a portare a termine attraverso il proprio sito.
     Una volta registrati a un programma, dobbiamo soltanto copiare i link al prodotto e condividerlo con una descrizione/recensione con i nostri contatti WhatsApp. Se uno di loro clicca sul link, viene indirizzato sul sito che vende il relativo prodotto. Se poi fa un acquisto ci viene riconosciuta una percentuale e alla fine di ogni mese ci vengono pagate le commissioni.

         Per quest'attività WhatsApp è un mezzo utilissimo, poiché i messaggi inviati sono molto più impattanti rispetto a SMS o e-mail.
       Molti e-commerce propongono programmi di questo tipo. Uno dei più affidabili e apprezzati è Amazon, poiché riconosce commissioni spesso superiori ai concorrenti, ovvero il 5% o il 10% a seconda delle categorie di prodotti, e in più permette di guadagnare per qualsiasi acquisto fatto dopo un clic su un link, non solo se viene acquistato il preciso prodotto linkato.

Diventiamo "Affiliati Amazon"

Iscriviamoci al programma di affiliazione del famoso store online e guadagniamo promuovendo link a singoli prodotti. Se un contatto comprerà qualcosa, riceveremo una percentuale sull'acquisto.
Iscriviamoci al programma
Avviamo il browser e colleghiamoci al sito http://programma-affiliazione.amazon .it. A destra clicchiamo sul pulsante Iscriviti subito gratuitamente. Nelle pagine successive inseriamo i dati del nostro account Amazon e del nostro sito.

Otteniamo i link
         Al termine inseriamo i caratteri CAPTCHA e clicchiamo su Termina. Se Amazon accetta la nostra affiliazione, in 2-3 giorni lavorativi riceveremo l'e-mail di conferma.
         Accedendo al pannello di controllo e cercando i prodotti potremo ottenere i link associati da condividere.

lnviamoli nei messaggi
         Una volta che abbiamo ottenuto il link, selezioniamo l'opzione Link breve nella casella Link testuale creato di seguito e ricopiamolo negli Appunti. Creiamo quindi in WhatsApp un nuovo messaggio, incolliamo il link e inviamolo alla nostra lista Broadcast.

GUADAGNARE CON l SITI PPD
         Un altro modo che consente di guadagnare piccole somme di denaro è il cosiddetto PPD (Pay Per Download)! Siti che offrono questo servizio sono detti siti PPD o PPD network. Iscrivendosi si deve caricare sul sito un certo numero di file, come video, foto o canzoni, la cui dimensione minima dipende dal servizio, e condividere i link per il download con tutti i propri contatti (nel nostro caso via WhatsApp). Ogni volta che uno di questi file viene scaricato ci viene accreditato qualche centesimo. Il pagamento (di solito tra i 10 e i 40 euro a seconda del servizio e del Paese di provenienza) avviene quando si raggiunge una certa soglia, misurata in KB. Esistono vari siti PPD, ma non sempre sono affidabili. Tra i migliori, UploadOcean.com (https://uploadocean.com), Uplod.org (https: //uplod.org) e Filelce.net (http://fi.leice.net).

FINANZIARSI CONDIVIDENDO LE NEWS
     Si possono incassare piccole somme anche condividendo articoli e news su siti dedicati. Uno è Viravox.com (http://blog.viravox.com), piattaforma Web che consente alle aziende di creare campagne di social advertising e che retribuisce in euro la condivisione dei link degli articoli.
         Per farne parte ci si deve creare l'account con associato il profilo Twitter. Viravox valuta il valore di influencer del profilo e in base ad esso seleziona i contenuti di interesse e corrispon de il compenso per ogni condivisione (da centesimi

di euro ad alcuni euro). Raggiunti i 50 euro, l'importo viene versato nel proprio conto (o può essere riutilizzato per una campagna social).
        Anche ShareNews.it (https://sharenews.it) è un sito che permette di condividere gli articoli sui Social e guadagnare in base al numero di visite uniche ricevute. Prevede due categorie di articoli: Oro, che durano 24 ore e sono pagati da 3 a 15 euro ogni 1.000 visite uniche, e Fisse, pagati 2 euro. l pagamenti sono effettuati alla soglia di 30 euro.

MONETIZZARE GRAZIE ALLE IMMAGINI
         Un altro modo per raggranellare qualche soldo con WhatsApp è condividere foto dopo averle caricate su siti specializzati nell'archiviazione delle immagini, come PixSense (www.pixsense.io/site/earnMoney), lmageTwist (https://imagetwist.com/rewards.html) o lmgRock (http://imgrock.co/affiliate.html).

         Questi siti riconoscono circa 5-7 dollari ogni 1.000 visite uniche (vale a dire fatte da un singolo utente), ma l'importo varia a seconda del Paese di provenienza. Per il traffico Italiano non pagano oltre i 2 dollari.
         Per usare questi siti basta registrarsi e configurare il metodo di pagamento, quindi si può subito cominciare a caricare le immagini (di solito di almeno 2MB) e condividere.

FARE CASSA CON l SITI DI URL SHORTENING
         Usando i social ci sarà capitato di imbatterci in misteriosi URL brevi. In realtà sono normali indirizzi Web accorciati con gli URL Shortener, particolari siti il cui scopo è quello di abbreviare URL e condensarli in pochi caratteri. Quelli che ci interessano di più in questo articolo sono i servizi di URL Shortening che permettono agli utenti iscritti di guadagnare dai clic ricevuti sui link accorciati, per esempio AdF/y (https://adf.ly) o Shorte.st (https://shorte.st).

         ll visitatore che clicca su di essi viene reindirizzato verso un banner pubblicitario e, dopo aver cliccato su di un pulsante, verso il link vero e proprio inserito dall'utente iscritto al servizio. Shorte.st paga l'utente 8 dollari ogni 1.000 viste, il l o il l5 di ogni mese e la soglia minima per richiedere il compenso su PayPal è di 5 dollari.

Facciamo soldi con i download
Ecco come caricare un file su un sito di Pay Per Download (nello sl)ecifico UploadOcean) e generare il link da condividere con i propri contatti. Un sistema alternativo per far fruttare la nostra chat di WhatsApp.

L'upload dei file
         L'applicazione ci comunica che l'account è confermato. Cliccando su File Upload possiamo caricare file (di almeno 1 Megabyte di peso). Al termine dell'upload ritroviamo il file caricato. Per convertirlo in un link clicchiamo su Link.
Registrazione al sito
         Registriamoci su https://uploadocean.com da Sign up in alto, fornendo username, e-mail/password e digitando il codice numerico stabilito per dimostrare di non essere robot. Clicchiamo Create account e confermiamolo dalla mail ricevuta.
Ecco il link
    Ricopiamo il link e incalliamolo in un messaggio di WhatsApp, quindi inviamolo.
     Chi lo riceve e clicca sul link può accedere alla pagina di download. Per guadagnare dobbiamo raggiungere almeno 1.000 download, che ci fruttano 12 dollari.
PERCHÉ FARE WHATSAPP MARKETING?
         Anche se non rappresenta uno strumento ottimale per azioni di marketing su larga scala, con i suoi notevolissimi numeri di utenti attivi al mese e 60 miliardi di messaggi scambiati al giorno, WhatsApp non poteva rimanere ignorato dai brand ancora a lungo. il motivo principale che può rendere interessante l'utilizzo di WhatsApp per il business sta proprio nel fatto che moltissimi utenti lo usano e sono ben disposti a interagire con le aziende.
         App come WhatsApp hanno un tasso di engagement molto alto: il 98% dei messaggi scambiati via mobile vengono aperti e letti, e nel 90% dei casi ciò avviene nei primi 3 secondi a partire dalla ricezione. Ma considerato che WhatsApp non prevede (al momento in cui scriviamo) pubblicità o altre funzionalità in ottica business, non resta che accontentarsi di un approccio un po' "sperimentale".
ALCUNI CONSIGLI PER UN MARKETING EFFICACE
Per avere successo nel WhatsApp Marketing è consigliabile tenere a mente alcune buone pratiche.
  1. Non sottovalutiamo l'aspetto del profilo del nostro account.Come regola generale per il Nome consideriamo 25 caratteri visibili ai contatti, e per la Foto un'immagine significativa 640x640 pixel che WhatsApp mostra racchiusa in un cerchio nel nostro account. Anche lo Status ha la sua rilevanza, nonostante duri solo 24 ore da quando viene aggiornato: 139 caratteri che rappresentano uno slogan per spiegare il valore che l'utente otterrà registrandosi alla nostra lista.
  2. Dopo aver definito la nostra immagine cerchiamo di non trovarci impreparati e decidiamo in anticipo la durata e contenuti del la campagna. Facciamo possibilmente coincidere il lancio della campagna con un evento mondano o politico.
  3. Evitiamo di utilizzare il canale soltanto per promuovere prodotti e servizi, ma coinvolgiamo i clienti in conversazioni che ruotano attorno all'universo di riferimento della marca.
  4. Infine, facilitiamoci la vita utilizzando la piattaforma desktop web.whatsapp.com che permette di collegare l'account WhatsApp al PC con un codice QR e consente di creare messaggi e gestire le liste in modo molto più agevole che da un tablet o uno smarphone

USARE STRATEGIE INCROCIATE
         Anche l'invio di messaggi WhatsApp in modalità One to One, cioè con un singolo contatto, può essere efficace per commercializzare prodotti in modo personale, ma diventa troppo impegnativo per chi amministra la chat al fine di coinvolgere in modo sistematico grandi quantità di contatti.
       L'ideale in un piano di marketing efficace è usare entrambe le modalità ed eventualmente anche i gruppi, se è il caso, con diversa frequenza d'invio e a seconda del tipo di contenuti da comunicare (per esempio uno o due messaggi broadcast al giorno per tutti gli iscritti e gli One to One per offerte esclusive per singoli clienti o saltuariamente per assistenza personale o risposte a suggerimenti/commenti).




ATTENZIONE ALLA PRIVACY
         Comunicare con i clienti con WhatsApp è un sistema efficace ma molto invasivo, per cui occorre usarlo senza rischiare di ottenere l'effetto contrario a quello desiderato.
         La prima regola da seguire in una campagna di marketing WhatsApp corretta è evitare di infastidire l'utente con tanti messaggi privi di un vantaggio concreto. La seconda regola è predisporre una specifica autorizzazione al trattamento dei dati. Ricordiamoci che per parlare con nuovi consumatori attraverso WhatsApp, dobbiamo sempre ottenere il loro consenso esplicito alla ricezione di questi messaggi e non cominciare conversazioni se non se lo aspettano.

CURARE IL SERVIZIO CLIENTI CON WHATSAPP
         Una volta instaurato un legame di fiducia e interesse con i nostri contatti/ clienti, per mantenerlo saldo ed evitare abbandoni è importante fornire loro un'assistenza tempestiva e sempre disponibile. Grazie al suo formato personale, WhatsApp è l'instant messenger

ideale per gestire le richieste dovunque ci si trovi, rapidamente e in modo riservato,

sia che si tratti di messaggi testuali che documenti allegati, foto o video dei prodotti difettosi, che ci vengono recapitati immediatamente e che possiamo verificare in tempo reale. Non dimentichiamo che WhatsApp prevede anche la possibilità di videochattare: una funzione molto comoda per comunicare con i clienti "a quattr'occhi" e cercare insieme una soluzione ai problemi.

NON TRASCURIAMO LO STATUS!
         Abbastanza di recente è stata introdotta in WhatsApp una funzione non molto nota che consente all'utente di aggiornare il proprio Stato (o Status), e ricorda le Stories di SnapChat, lnstagram e Facebook. Ai fini di marketing e promozione può essere un efficace incentivo per i contatti/clienti che seguono la nostra chat (vedi sopra). Nell 'aggiornamento di stato, che dura 24 ore, è possibile infatti inserire slogan e oggetti multimediali. Per accedere alla funzione basta cliccare sulla sezione Stato e modificarlo. il pulsante con la Matita permette di aggiungere emoji, testo con vari tipi di font e sfondi colorati. li pulsante con la Fotocamera invece consente di scattare foto o registrare un video cui può essere aggiunta una didascalia formattata. Una volta aggiornato lo Stato è possibile condividerlo con i contatti o inoltrarlo.
GESTIRE LA CLIENTELA CON LE NOTIFICHE
         Se tra i nostri contatti WhatsApp ce ne sono alcuni cui teniamo in modo particolare e di cui non vogliamo perdere neanche un messaggio o una chiamata, possiamo identificarli subito quando ce ne inviano uno o ci telefonano personalizzando la suoneria delle loro notifiche.

Per farlo tappiamo sul nome e su Mostra contatto poi su Notifiche personalizzate. Qui attiviamo Usa notifiche personalizzate e scegliamo la suoneria, il tipo di vibrazione, il colore della luce e se vogliamo essere allertati da una notifica sullo schermo quando una loro chiamata o messaggio sono in arrivo.

STATISTICHE DETTAGLIATE SU WHATSAPP
         Con l'app Analyzer for WhatsApp (http://bit.ly/anwhats) possiamo ottenere le statistiche in merito all'utilizzo di WhatsApp da parte dei nostri contatti/clienti, per conoscere

meglio le loro abitudini e ottimizzare l'invio delle comunicazioni. L'app ci permette di analizzare chat complete o singoli partecipanti per quanto riguarda l'uso di detèrminate parole, emoji o in base alle fasce orarie di presenza online. l dati statistici ottenuti vengono riepilogati con delle rappresentazioni grafiche interattive consultabili in ogni dettaglio. Per esaminare una chat è necessario prima esportarne da WhatsApp il relativo file "txt" quindi importare tale file in Analyzer for WhatsApp.
STRUMENTI UTILI PER IL MARKETING
         l tool di WhatsApp possono bastare per inviare messaggi multimediali efficaci e definire con buoni risultati la nostra immagine. Ma per rendere il nostro profilo e quindi la nostra attività più accattivanti possiamo installare alcune app che ci permettono di integrare WhatsApp con

nuovi strumenti di editing.
       Possiamo ad esempio creare messaggi d'effetto con Cool Text Styles & Sty/es Fonts characters maker (http://bit.ly/cootext), che consente di comporre testi con font elaborate ed eleganti. Gif per WhatsApp (http://bit.ly/gifwhat) invece ci mette a disposizione una raccolta di GIF animate utili per vivacizzare le promozioni. Split video (http://bit.ly/splitvd) inoltre consente di ritagliare brevi spezzoni di video per personalizzare la nostra immagine di stato. Infine può risultare utile Textr (http://bit.ly/textrwhat), per convertire i messaggi audio in testo.



MEGLIO USARE l GRUPPI O LE LISTE?
       Per comunicare con i contatti/clienti è preferibile usare le Liste anziché i gruppi di utenti poiché i messaggi inviati ad un gruppo vengono condivisi con tutti i membri che ne fanno parte ed ogni utente, quindi, è in grado di visualizzare le risposte degli altri, il che, naturalmente, è poco adatto per ragioni di privacy.
       Mentre i messaggi broadcast sono simili alle mail inviate come Copia Carbone Nascosta (CCN), cioè permettono di inviare lo stesso messaggio a tutti i contatti della lista e di ricevere le risposte in conversazioni private con ciascuno.
         Ogni membro, quindi, non può vedere gli altri che ricevono i messaggi, né leggere le loro eventuali risposte.
         Un Gruppo eventualmente può essere creato con funzione di forum/community condivisa per i soli clienti che noi possiamo moderare.

Crea la tua lista esclusiva
Raggruppiamo i contatti/clienti in base agli argomenti di interesse per finalizzarli con i nostri messaggi. Le l1ste broadcast sono il miglior strumento d1 marketing di WhatsApp.

La scelta dei contatti
         Nella schermata Nuovo broadcast WhatsApp selezioniamo i contatti che vogliamo inserire nella Lista (teniamo presente che possiamo selezionarne al massimo 256). Per confermare facciamo tap sul pulsante con la spunta verde in basso a destra.

lnfo e invio messaggio
         Premiamo sul "megafono" per i dettagli del broadcast. Denominiamolo con la "matita". In menu/Media nella lista broadcast saranno salvati i media condivisi. Inviamo un messaggio: verrà ricevuto dai singoli componenti come messaggio personale.

Un nuovo broadcast
         Per creare una Lista Broadcast e inviare un messaggio ai contatti che la compongono sono sufficienti pochi tap. Per prima cosa selezioniamo Nuovo broadcast dal menu di WhatsApp (il pulsante con i tre puntini in alto a destra).
Visitatori online:
Sei il nostro visitatore n°:
© - Copyright 2015. - Tutti i diritti riservati - G.M. Multimedia
Torna ai contenuti | Torna al menu