Ripristinare Windows da chiavetta USB - GM Multimedia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ripristinare Windows da chiavetta USB

Windows XP/Vista/7



Prepara una chiavetta USB per ripristinare il sistema operativo quando non si avvia più.

          Quando il sistema operativo va in panne e non si avvia più basta ricorrere al disco di ripristino (o in alternativa al supporto originale di Windows) per correggere qualsiasi errore presente nella fase di boot e rimettere rapidamente tutto a posto. Questo pratico e indispensabile strumento, creabile e masterizzabile direttamente dal sistema operativo, è però utilizzabile solo se il computer dispone di un'unità ottica.


Il tool sulla chiavetta USB

Cosa possiamo fare se abbiamo perso il supporto originale di Windows o possediamo un netbook, macchina che generalmente non è provvista di lettore DVD? La soluzione può essere quella di preparare un'unità USB, ad esempio una pendrive, contenente il disco di ripristino del sistema. Purtroppo gli ingegneri e i programmatori di Microsoft non devono aver tenuto nella dovuta considerazione tale evenienza, perché altrimenti non si spiegherebbe perché lo strumento di creazione dei dischi di ripristino permetta la scrittura del supporto solo su DVD, quando invece sarebbe bastato poco per aggiungere l'opzione di trasferimento dei file anche su chiavetta USB. Anche se, per forza di cosa, la creazione di un disco di ripristino avviabile da pendrive richiede qualche passaggio aggiuntivo, la sua utilità è indubbia, e siccome questo genere di strumenti serve proprio quando Windows non vuole più saperne di avviarsi, è meglio premunirsi creandolo adesso per poi averlo a disposizione quando serve. Speranzosi che in un futuro prossimo la creazione del disco di ripristino su chiavetta USB divenga un'operazione semplice come lo è quella della scrittura su DVD, nel frattempo vi spieghiamo subito come ovviare.


 A  La ISO del disco di ripristino

          Per preparare una chiavetta USB contenente il disco di ripristino del sistema operativo dobbiamo innanzitutto creare il file immagine del supporto ottico, vediamo come farlo in pochi clic.



1 Creiamo il disco di ripristino
          Inseriamo un DVD vuoto nel lettore ottico, nel menu Start digitiamo ripristino e clicchiamo su Crea un disco di ripristino del sistema. Verifichiamo che l'unità sia corretta e premiamo Crea disco. Masterizzato il DVD, richiudiamo il cassetto senza rimuovere il disco.



2 Un tool pratico ed essenziale
          Scompattiamo l'archivio ir052_portable.zip (ir052_portable_x64.zip) se abbiamo Windows 7 a 64 bit) ed eseguiamo il file infrarecorder.exe. Clicchiamo su Read Disc e in Source indichiamo il lettore con il disco.



3 L'ISO del DVD ora è pronta
          Facciamo clic sul pulsante presente subito dopo il box lmage file, indichiamo il percorso di salvataggio, assegniamo un nome al file e premiamo Salva. Con un clic su OK avvieremo la copia del disco e creeremo l'immagine in formato ISO.


 B   Se il masterizzatore manca.

          La procedura descritta nel macropasso “A” richiedè l'utilizzo di un DVD vergine. Se il notebook non è dotato di unità DVD-RW, servendoci del AoboCopy possiamo ugualmente ottenere l'ISO del disco di ripristino.


1  Una procedura alternativa
          Creiamo su C:\ la cartella hobocopy ed estraiamo in essa HoboCopy_32bit.zip o (HoboCopy_64bit.zip per OS a 64 bit). Creiamo in C:\ la cartella ISO. Come nel Passo A1, avviamo il tool del disco di ripristino e premiamo Crea disco. Ignoriamo l'avviso che ci dice che nel lettore non è presente il disco.



2  Navighiamo col DOS
          Digitiamo il comando cmd nella casella di ricerca del menu Start; facciamo clic con il tasto destro del mouse sul risultato cmd.exe e scegliamo Esegui come amministratore (Si). Per spostarci all'interno del la cartella creata al Passo B1 utilizzando il prompt digitiamo il comando cd\hobocopy seguito da Invio.



3  Ecco la ISO del disco!
          A questo punto digitiamo hobocopy %temp% c:\ISO *.iso e premiamo il pulsante Invio. Il comando lanciato avvia l'estrazion·e del file ISO del disco di ripristino dalla cartella temporanea usata dal sistema operativo. Al termine il file sarà salvato nella cartella ISO creata precedentemente al 


 C   La pendrive ripara tutto!

          Adesso che abbiamo creato l'immagine ISO del disco di ripristino di Windows non dobbiamo fare altro che trasferirla su una chiavetta USB da awiare sul computer in panne. Ecco come procedere.



1  Formattiamo la chiavetta
          Colleghiamo al PC una chiavetta USB. Dal menu Start clicchiamo su Computer, facciamo clic con il tasto destro del mouse sulla pendrive e scegliamo Formatta. Assicuriamoci che in File system sia impostato FAT32,spuntiamo Formattazione veloce e premiamo Avvia.



2  Il giusto percorso
          Scompattiamo l'archivio Unetbootin.zip e lanciamo il file unetbootin-windows-575.exe (Si). Spuntiamo l'opzione Immagine disco e accertiamoci che il percorso Unità sia del drive USB corretto.



3  Trasferiamo l'ISO su pendrive
          Per indicare il percorso del file ISO del disco di ripristino: clicchiamo sul pulsante con i 3 punti, navighiamo nella cartella che lo contiene (nel nostro caso Desktop o C:\ISO) e selezioniamo il file con Apri. Avviamo il trasferimento dati con OK e al termine premiamo Esci.



4  Il boot dal drive USB
Per avviare la pendrive su PC dobbiamo configurare il BIOS. Colleghiamola al PC da ripristinare, accendiamolo e accediamo al Boot Menu con F2 (oppure F1 O, F11 o Esc). Selezioniamo Removable Devices o USB (Invio) e premiamo un tasto qualunque quando richiesto.


DISCO DI RIPRISTINO TUTTO FARE

          Il disco di ripristino di Windows danneggiati nel settore di avvio permette di risolvere molteplici problemi che impediscono l'avvio del sistema operativo. Avviamo il disco di ripristino (Passo C4) e clicchiamo su Avanti. Selezionata l'installazione da ripristinare (Avanti) ci troveremo davanti alle Opzioni ripristino di sistema.Le più utili sono Ripristino all'avvio e Ripristino configurazione di sistema. La prima corregge gli errori causati da file mancanti o danneggiati nel settore di avvio o nel Registro di sistema, mentre la seconda avvia lo strumento per ripristinare Windows a uno stato precedente. Utile, ma solo se abbiamo avuto la premura di crearla quando il sistema era perfettamente funzionante, l'opzione Ripristino immagine del sistema ci consente di rimediare a qualunque malfunzionamento rimpiazzando l'installazione di Windows con quella presente nel backup.



INSTALLARE WINDOWS 7 DA DRIVE USB

          Gli strumenti per il ripristino di sistema sono presenti anche nel disco. d1nstallazione originale di Windows 7, per cui se ne abbiamo uno, o seriusciamo a procurarcelo, possiamo trasferirne il contenuto su drive USB seguendo i Macropassi A e C. A boot effettuato, avremo la possibilità di installare il sistema operativo (Installa) o recuperarne il funzionamento (Ripristina).



Visitatori online:
Sei il nostro visitatore n°:
© - Copyright 2015. - Tutti i diritti riservati - G.M. Multimedia
Torna ai contenuti | Torna al menu