Ripristinare Windows senza perdere i software installati - GM Multimedia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ripristinare Windows senza perdere i software installati

Windows 8/8.1/10




RINFRESCARE WINDOWS CON UN'IMMAGINE DI RIPRISTINO PERSONALIZZATA


          Usando il Tool di ripristino incluso in Windows 8, viene ripristinato il Sistema Operativo, ma si perdono tutti i programmi installati.. È possibile evitare che ciò avvenga?

          Normalmente Windows utilizza una immagine contenuta su un DVD o un disco rigido per ripristinare il sistema. Esiste però una funzione nascosta che permette di creare un'immagine che comprende il sistema operativo e anche i programmi installati dall'utente. Premiamo i tasti Win+X e clicchiamo su Prompt dei comandi (amministratore), poi su Sì. Nella nuova finestra digitiamo md c:\refresh. Confermiamo con Invio, quindi digitiamo recimg I createimage c\refresh e confermiamo ancora con Invio. Aspettiamo che appaia il messaggio ~immagine di ripristino è stata creata con successo e chiudiamo la finestra. Se Windows non funziona, premiamo Wìn+L, dicchiamo su Modifica impostazioni PC, Generale e Reinizializza il PC conservando i tuoi file. Clicchiamo su Avanti e proseguiamo. Windows ripristinerà le impostazioni del PC senza però modificare le applicazioni e tutti i programmi installati. Se, infine, vogliamo includere nell'immagine creata nuovi programmi installati ripetiamo la procedura di creazione appena vista, senza però digitare il comando md c:\refresh. La vecchia immagine verrà sovrascritta dalla nuova. Se invece vogliamo fare piazza pulita di tutto e ritornare a Windows come fosse appena installato, possiamo ripristinare l'immagine originale di Windows. Per farlo, dal Prompt dei comandi digitiamo recimg /deregister senza aggiungere il parametro Refresh.


Windows 8/8.1 permette di aeare un'Immagine di ripristino del sistema completa di tutti i programmi Installati.
Visitatori online:
Sei il nostro visitatore n°:
© - Copyright 2015. - Tutti i diritti riservati - G.M. Multimedia
Torna ai contenuti | Torna al menu